La Fesica Confsal è il Sindacato autonomo dei lavoratori aderente alla Confsal la Confederazione dei Sindacati Autonomi dei lavoratori quarta forza sindacale del paese

Appalti – a rischio la clausola sociale

08/04/2022

Il testo della legge delega sugli appalti approvato al Senato presenta un gravissimo arretramento per i diritti di lavoratori e lavoratrici in appalto.

Infatti mentre la normativa attuale, e precisamente l’art. 50 del D. Lgs. 50/2016, prevede l’obbligo della clausola sociale nelle gare di appalto, il testo di riforma approvato al Senato ha sostituito l’obbligo con la facoltà.

La clausola sociale è la norma che tutela il personale che già opera presso lo stesso appalto, prevedendo che nelle gare sia inserita tale clausola che ha lo scopo di salvaguardare l’occupazione del personale in capo alla ditta che subentra nella gestione.

E’ evidente che una facoltà è ben diversa da un obbligo e se il testo venisse approvato in questa forma, la conseguenza sarebbe un’ulteriore precarizzazione di centinaia di migliaia di lavoratori.

Gli addetti ai servizi in appalto sono infatti dei precari formalmente a tempo indeterminato, ma che ad ogni cambio di appalto – quindi ogni anno, o nel migliore dei casi ogni due/tre anni – rischiano di vedere messi in discussione i propri diritti, l’occupazione, la retribuzione, l’orario di lavoro, l’anzianità.

Auspichiamo quindi che la Camera, presso la quale il testo è attualmente in esame, torni a ripristinare l’obbligatorietà della clausola sociale senza avallare l’ennesimo indebolimento dei diritti di chi lavora.

08/04/2022