La Fesica Confsal è il Sindacato autonomo dei lavoratori aderente alla Confsal la Confederazione dei Sindacati Autonomi dei lavoratori quarta forza sindacale del paese

La vergogna della Cassa in Deroga per le aziende plurilocalizzate – lettera ad Inps e Ministero del Lavoro per Elior spa

16/07/2020

Per quanto sconcertante a dirsi, ci sono ancora centinaia di migliaia di lavoratori in attesa della Cassa Integrazione di marzo.

Tra questi molti sono dipendenti di aziende che hanno dovuto far ricorso alla Cassa Integrazione in Deroga, ed avendo unità produttive in più di 5 regioni hanno dovuto presentare istanza preventiva al Ministero del Lavoro, che deve emettere un primo decreto di autorizzazione.

A quel punto la pratica viene trasmessa all’Inps che deve emettere un secondo decreto di autorizzazione e solo a quel punto l’azienda può trasmettere il modello SR41 con gli Iban del personale in modo che l’Inps possa disporre i pagamenti.

Su queste posizioni di aziende plurilocalizzate di registrano purtroppo enormi ritardi, e molti sono ancora in attesa del pagamento del mese di marzo.

Una vergogna indegna di un paese civile.

Tra questi lavoratori e lavoratrici, molti dei quali letteralmente alla disperazione, ci sono i dipendenti della Elior spa, multinazionale del settore della ristorazione collettiva.

Ad aggiungere vergogna a vergogna, l’impossibilità per queste persone di ottenere informazioni circa lo stato della loro pratica e i tempi di pagamento, stante l’assoluta inaffidabilità dei canali di comunicazione istituzionali dell’Inps, che a fronte di richieste provenienti da diversi lavoratori hanno dato risposte diverse e spesso contraddittorie.

Per avere informazioni sullo stato della “pratica Elior”, la Fesica ha inviato oggi una lettera al Ministero del Lavoro e all’Inps.

Lettera del 16/07/2020: