La Fesica Confsal è il Sindacato autonomo dei lavoratori aderente alla Confsal la Confederazione dei Sindacati Autonomi dei lavoratori quarta forza sindacale del paese

Nel 2021 la quarantena per COVID non sarà retribuita

23/08/2021

Lo conferma l’Inps con il messaggio 2842 del 06/08/2021, nel quale l’Istituto ribadisce come il Governo non abbia stanziato risorse per indennizzare come malattia, per l’anno 2021, la quarantena.

Si tratta di una gravissima mancanza che scarica sulle spalle di imprese e, più verosimilmente dei lavoratori, l’onere della quarantena.

Il lavoratore in quarantena e che non possa svolgere smart working sarà quindi assente dal lavoro, ma se per il 2020 tale assenza era assimilata alla malattia e come tale indennizzata dall’Inps, per il 2021 non è così.

Il lavoratore risulta quindi assente dal lavoro ed è facilmente prevedibile che le aziende non vorranno farsi carico di oneri – retribuendo comunque il lavoratore assente – il quale quindi sarà con buona probabilità considerato assente giustificato, senza maturazione di retribuzione, contributi e nessun altro istituto contrattuale (ferie, 13ma, tfr, ecc.).

Si tratta di una situazione intollerabile e pericolosa anche dal punto di vista sanitario, infatti il lavoratore entrato a contatto con un positivo, di fronte alla prospettiva di restare senza stipendio, potrebbe essere indotto a non segnalare il contatto per non incorrere nella quarantena.

Non possiamo che auspicare un sollecito intervento governativo che ponga rimedio al problema.